Investire è un processo?

È un concetto che ho preso come spunto dal libro di MJ De Marco, da “Autostrada per la ricchezza”.

Investire è un processo perché non si entra sui mercati finanziari per cercare il colpaccio.

Questa è solo la mentalità di un ludopatico, di un giocatore d’azzardo,  che vuole diventare ricco grazie a un evento fortunoso.
Su cui pensa anche di avere qualche tipo di influenza, magari.

Ti faccio un esempio banale ma immediato:

Un calciatore (o un giocatore di basket) che a 20 anni diventa estremamente ricco non lo diventa solo perché baciato dalla fortuna.

Si tratta di un ragazzo che ha comunque alle spalle anni e anni di allenamento e di lavoro duro, ed altrettanti ne avrà di fronte a se.
L’unica cosa che tu puoi vedere è il contratto milionario firmato con la Nike o con la nuova squadra.
Quello che non vedi é il processo sottostante.

Che non ha nulla a che vedere con la mentalità da Gratta e Vinci o da giocatore d’azzardo.

Nel mondo degli investimenti funziona allo stesso modo:

Investire con successo è un processo graduale, non un evento fortunoso.

Guarda il mio video durante una recente intervista a Radio24!

 

Leave a Reply